UN ORDINE PER TE, BREVE VADEMECUM PER VOTARE IN BLOCCO I NOSTRI CANDIDATI

 

Ecco un breve vademecum su come votare correttamente i candidati di “Un Ordine Per Te”.

Chi può votare – Giornalisti in regola con la quota di iscrizione all’Ordine dei giornalisti. La quota deve essere stata pagata entro il 2 ottobre (si può pagare anche al seggio). CHI NON REGOLARIZZA LA POSIZIONE ENTRO IL 2 OTTOBRE non potrà votare al ballottaggio l’8 e il 9 ottobre

Quando si vota – Domenica 1. ottobre, dalle 11 alle 14; lunedì 2 ottobre, dalle 14 alle 19. Poi, per il ballottaggio: domenica 8 ottobre, dalle 11 alle 14 e lunedì 9 ottobre, dalle 14 alle 19. Precisiamo che orari così limitati sono previsti dalla legge del 1963 che ha istituito l’Ordine.

Dove si vota – A Roma presso il Circolo Montecitorio, Via dei Campi Sportivi 5 – Roma (Linea Roma Nord da piazzale Flaminio, fermata all’Acqua Acetosa; parcheggio auto al piazzale della stazione). A Latina in via Sezze 16 (per i soli residenti nella provincia). A Viterbo in via Igino Garbini 59 (per i soli residenti nella provincia).

Per votare – Bisogna esibire il certificato elettorale ricevuto per posta (se smarrito, si può chiederne copia al seggio) con un documento di riconoscimento (carta di identità) o il tesserino OdG.

Come si vota – Al primo turno (1. e 2 ottobre) bisogna scrivere a stampatello cognome e nome dei candidati scelti: massimo 6 nomi sulla scheda per il Consiglio regionale, massimo 2 nomi sulla scheda per il Collegio dei sindaci, massimo 8 nomi sulla scheda per il Consiglio nazionale (ogni scheda ha stampato un numero di righe pari alle preferenze esprimibili). Per il ballottaggio (8 e 9 ottobre), invece, i nomi dei candidati – in numero doppio rispetto a quelli da eleggere – saranno già stampati sulla schede in successione in base alle preferenze. Quindi basterà la tradizionale crocetta.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


7 − 5 =