CASAGIT, ENTRO IL 28 MARZO LE RICEVUTE FINO A DICEMBRE. LE REGOLE PER RIENTRARE NELLA CASSA

di Mario Antolini *

Entro venerdì 29 marzo devono essere presentate in Casagit le richieste di rimborso per le spese effettuate nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2018. Naturalmente possono essere presentate anche le richieste di rimborso per le spese datate gennaio, febbraio e marzo 2019.

UNA AVVERTENZA – Fate e conservate le fotocopie della documentazione presentata a Casagit per il rimborso: potrebbero essere utili per le detrazioni nella dichiarazione dei redditi. Casagit continuerà a pubblicare sul sito (Area riservata soci) la distinta delle spese sanitarie lavorate nel corso dell’anno, ma nel 2019 respingerà le richieste dei soci ad avere indietro le fotocopie della documentazione presentata, a meno che la richiesta non pervenga esplicitamente dall’Agenzia delle Entrate o dalla autorità giudiziaria.

TORNARE IN CASAGIT: UN VADEMECUM

Fino al 30 settembre 2019 potranno chiedere di rientrare in Casagit Profilo Uno i giornalisti che ne siano usciti negli ultimi dieci anni; si potrà iscrivere l’ex coniuge, anche in presenza di un nuovo matrimonio o convivenza; sarà possibile recuperare nel nucleo familiare assistito i figli che abbiano dovuto lasciare la Cassa perché titolari di un loro reddito. Vediamo come.

EX ISCRITTI – Possono tornare in Casagit, pagando la contribuzione da socio volontario, quanti ne siano usciti per decadenza o recesso dopo il 1 gennaio 2008, purché non abbiano debiti nei confronti della Cassa. Il diritto alla erogazione delle prestazioni scatterà dopo 90 giorni dalla reiscrizione. Come reiscriversi: compilare il modulo “Domanda di iscrizione Profilo 1”, scaricandolo dal sito www.casagit.it sezione “Modulistica”. Contestualmente è possibile reiscrivere anche i famigliari già assistiti nel nucleo familiare, purché abbiano conservato i requisiti richiesti. Inviare la domanda al Servizio Posizioni e Contribuiti (indirizzo mail: posizioni@mail.casagit.it) o attraverso l’Area Contatti del sito www.casagit.it, oppure consegnare la documentazione agli uffici della Consulta in piazza della Torretta36.

FIGLI – Casagit non richiede più la dichiarazione dei redditi dei figli e quindi potr- anno essere nuovamente inseriti nel nucleo familiare assistito anche i figli che – lasciata Casagit 1 perché titolari di un reddito proprio – avessero aderito ad uno dei Nuovi Profili: bisognerà inviare contestualmente a nuoviprofili@mail.casagit.it la richiesta di recesso firmata dal figlio titolare del Nuovo Profilo (specificando che il genitore intende riassumerlo nel nucleo familiare) e allegare modulo di Iscrizione Familiari (IF, scaricabile dal sito www.casagit.it sezione Modulistica) compilato e firmato dal genitore titolare di posizione nel Profilo Uno. Anche in questi casi, si può comunque consegnare la documentazione presso la Consulta a piazza dellaTorretta 36.

EX CONIUGE – In caso di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, il socio titolare può mantenere l’iscrizione del coniuge separato o divorziato senza che questo gli impedisca di iscrivere anche l’eventuale nuovo coniuge o convivente more uxorio. In questo caso, una delle due quote (a scelta del socio) sarà pari a quella prevista per un titolare di posizione volontario. Come fare: inviare una domanda all’indirizzo mail: posizioni@mail.casagit.it, oppure attraverso l’Area Contatti del sito www.casagit.it allegando il modulo IF (scaricabile dal sito www.casagit.it sezione Modulistica) nel quale si chiede la iscrizione dell’ex coniuge/convivente o del nuovo e specificando per quale dei due si intende pagare la quota di socio volontario; oppure presentare la documentazione in Consulta a piazza della Torretta 36.

* Fiduciario Casagit per il Lazio, viceportavoce di Puntoeacapo

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


tre × 2 =