ORDINE NAZIONALE DEI GIORNALISTI, ENZO IACOPINO RITIRA LE DIMISSIONI

Enzo Iacopino, accogliendo l’invito del presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Lorenzo Del Boca, ha ritirato le dimissioni da segretario che aveva presentato il 26 settembre scorso. “Un gesto di orgoglio, la conferma delle mie dimissioni, – scrive Iacopino in una lettera al presidente Del Boca – suonerebbe come la prova di una insensibilità che è patrimonio di altri, di quanti vivono tutto pensando a strategie pseudo politiche, disegnando il lavoro per l’Ordine in modo da farlo coincidere con le loro ambizioni e la loro vanità personali”.

“Da quando, il 26 settembre scorso, ho presentato le dimissioni sono accadute cose che, francamente, non avrei immaginato. Ci sono stati 82 colleghi, membri del Consiglio, i quali hanno voluto sottoscrivere un documento che leggo certo come un atto di affetto, ma soprattutto come la condivisione di un lavoro fatto nell’interesse dell’Ordine e un invito a continuarlo. Mi piace pensare che quell’appello contenga anche la conferma o l’annuncio della disponibilità dei sottoscrittori ad un coinvolgimento personale ulteriore. Ci sono stati 11 presidenti di Consigli regionali che hanno dimostrato di aver apprezzato il faticoso lavoro teso a stabilire tra loro e il Cnog un rapporto stabile e costruttivo. Ne scorro i nomi e trovo conferma che quando si opera affrontando i problemi non ci sono distanze che siano incolmabili. Semmai resta l’amarezza di aver verificato che non basta essere geograficamente vicini perchè non tutti hanno la capacità di manifestare in pubblico quel che testimoniano nel privato, soprattutto se subentrano pressioni moralmente discutibili per chi se ne rende responsabile, qualificanti per chi le subisce. E ci sono stati, in un numero che il pudore mi impedisce di citare, quelli che io chiamo i miei ‘bimbi degli esami'”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


15 − 3 =