LE MOZIONI DI PUNTOEACAPO SU ISCRIZIONE DEI PRECARI E RILANCIO DELLA OCCUPAZIONE

Di seguito il testo delle mozioni sull’iscrizione dei precari all’Associazione Stampa Romana e sullo sviluppo di iniziative concrete in favore dell’occupazione. Le mozioni sono state respinte dalla componente di maggioranza dell’Asr.

ISCRIZIONE DEI PRECARI E DEI DISOCCUPATI

Il direttivo dell’Asr in seguito alla manifestazione del 9 aprile scorso contro il precariato e l’utilizzo nelle redazioni di giornalisti sottopagati per i loro articoli e sotto contrattualizzati, in coerenza con le ripetute denunce della Fnsi e dell’Asr sulla situazione di ricatto economico in cui versa il mondo del precariato e dei freelance di categoria, in coerenza con la battaglia intrapresa dall’Asr sul piano di recupero della disoccupazione giornalistica, apre le sue porte alla tutela dei colleghi non assunti, indicando in un euro annuale simbolico l’iscrizione per il 2011 dovuta all’Asr da disoccupati, precari e freelance al di sotto del tetto tassabile di reddito stabilito per legge. 

TUTELA E RILANCIO DELLA OCCUPAZIONE

Anche in vista del prossimo consiglio di amministrazione e consiglio gnerale dell’Inpgi, il direttivo impegna l’Asr, in accordo con i Comitati di redazione, a proporre alle aziende editoriali che hanno concluso uno stato di crisi un accordo-quadro che stabilisca un numero di assunzioni a tempo indeterminato congruo rispetto ai prepensionamenti effettuati.

Roma, 28 aprile 2011

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


dodici − dodici =