STAMPA ROMANA: “TOTALE DISSOCIAZIONE” SUL BILANCIO. IL DOCUMENTO INVIATO AL DIRETTIVO

E’ a verbale della riunione del direttivo di Stampa Romana la “totale dissociazione” sul bilancio in rosso dell’associazione di sette consiglieri, tra cui quelli di Puntoeacapo. 

“Abbiamo ricevuto i materiali relativi al bilancio 2011 a soli tre giorni dallo svolgimento del consiglio direttivo convocato oggi per la sua approvazione”, si legge nel documento indirizzato alla presidente di Asr Rita Mattei, in quanto garante delle regole e dello Statuto. “Inoltre è stato negato l’accesso alla documentazione contabile che ha concorso alla formazione del bilancio.
Ci è stato dunque precluso un diritto elementare previsto anche dalla legge”.

“Dobbiamo inoltre per il secondo anno consecutivo registrare un bilancio in passivo di Stampa Romana, fatto che preoccupa e testimonia la crisi politica in cui versa l’Associazione.

“Ci troviamo di fronte a inadempienze gravi, consistenti in una opacità dei comportamenti e nella impossibilità di poter svolgere da opposizione almeno il doveroso compito di vigilanza e controllo. Un compito cui siamo tutti chiamati, anche quanti nella maggioranza sono sensibili al rispetto delle regole e della trasparenza.

“Nel chiederti di mettere a verbale questo nostro documento nella riunione del direttivo in programma oggi, ti comunichiamo la nostra decisione di non partecipare al consiglio direttivo in segno di totale dissociazione dalle scelte compiute e che oggi vanno in votazione”.

Oltre che dai consiglieri di Puntoeacapo, il documento è stato condiviso dal consigliere Amedeo Ricucci.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


diciannove − nove =