CASAGIT PER TE: LE RAGIONI DEL SUCCESSO, LE GRANDI SFIDE DEL FUTURO

di Carlo Chianura

Portavoce di Puntoeacapo

E’ davvero un grande successo quello di “Casagit per te”. Un successo che ha molte facce. Premia le scelte di Puntoeacapo nella formazione della lista, nella proposizione dei temi, nella gestione della campagna elettorale. Ma è un successo che è anche espressione di un voto online, libero dai condizionamenti che avevano gravemente coinvolto le consultazioni per l’Ordine dei giornalisti.

I dati parlano da soli: nove eletti tra i primi dieci, record assoluti di preferenze per i nostri candidati più votati, tredici eletti su quattordici con il quattordicesimo non eletto per soli nove voti.

E’ evidentemente il riconoscimento del lavoro fatto da Corrado Chiominto, Mario Antolini e dalla squadra dei delegati che dal 2009 a quest’anno, con la lista “Salviamo la Casagit” sempre ispirata da Puntoeacapo, aveva fatto un lavoro da protagonista per il risanamento di una cassa che per la prima volta era andata in rosso.

Abbiamo sostanzialmente confermato quella squadra, innestandola con una serie di ingressi che anche qui come per l’Ordine hanno cercato di garantire la parità di genere, le varie realtà del giornalismo, la solidarietà tra le generazioni. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: da otto a tredici consiglieri eletti.

Si apre ora un capitolo nuovo ed entusiasmante, con la nuova consiliatura che si protrarrà per i prossimi quattro anni. Anni duri, difficili, ma anche di sfida per una professione che è radicalmente cambiata e che cambierà ancora profondamente.
La massa retributiva e contributiva dei giornalisti ha fatto registrare una caduta impressionante negli ultimi quattro anni, anche a causa di scelte sindacali miopi e poco coraggiose.

La Casagit non è rimasta immune naturalmente dalla crisi che attraversa la professione e dovrà trovare strade coraggiose per far fronte al futuro, all’invecchiamento della popolazione, al minore ingresso di stabilizzati, alla metamorfosi complessiva del nostro mondo.

I delegati di “Casagit per te” – come si sono impegnati a fare nel loro programma – lavoreranno in questa direzione in accordo con tutte le persone di buona volontà che faranno propria la nostra missione: i giornalisti prima di tutto, la difesa dei diritti, lo sviluppo della professione, il no alla subalternità alle scelte degli editori, la tutela di un welfare sostenibile e moderno.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


5 + tredici =