INPGI, SEGGI VOLANTI NON AUTORIZZATI IN VENETO? DIFFIDA DI INPGI FUTURO FA RITIRARE L’INIZIATIVA

Una diffida formale di Inpgi Futuro fa ritirare l’iniziativa di seggi volanti non autorizzati nelle redazioni del Veneto, organizzati dal segretario della associazione regionale che incidentalmente è anche candidato all’Inpgi. La decisione arriva dopo una lettera scritta dai candidati di Inpgi Futuro al presidente e alla direttrice dell’istituto e allo stesso segretario-candidato.
La diffida parte dalla “iniziativa assunta dal segretario del Veneto, candidato all’Inpgi, e alla risposta della direttrice generale dell’INPGI la quale sostiene la teoria che ciò che non è vietato è consentito (Vedi http: //www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=19831, link in cui è contenuto anche collegamento che rinvia a un articolo nel sito del Sindacato giornalisti del Veneto, che allo stato risulta rimosso)”.
Il documento dunque diffida l’istituto “dall’autorizzare l’apertura di seggi volanti, non prevista dal regolamento, e il segretario del Sindacato giornalisti del Veneto, candidato all’Inpgi, dall’utilizzare il suo incarico per accedere ai seggi volanti creando una disparità con gli altri candidati”.
Infine i candidati di Inpgi Futuro avvisano i destinatari che “in caso i non previsti seggi volanti fossero confermati in Veneto o altrove in Italia presenteremo un ricorso chiedendo che le spese per la ripetizione delle elezioni siano richieste personalmente ai destinatari della presente diffida e a quanti condividessero le loro decisioni”.
La diffida dà dunque conto anche della rimozione dal sito dell’articolo in cui si annunciavano visite di incaricati dell’associazione per far votare i giornalisti nelle loro redazioni. Un mistero da chiarire.
Da sottolineare positivamente la sensibilità politica e istituzionale del sindacato veneto. Va infine chiarito che collegamento ci può essere tra questa decisione e la scelta di convocare per lunedì 22 – a urne dell’Inpgi aperte – una riunione del consiglio direttivo della stessa associazione (dove figurano anche altri candidati alle elezioni) che all’ordine del giorno porta tra gli altri anche il punto “Elezioni dell’Inpgi”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


quattro × cinque =