FONDO GIORNALISTI, CATTIVE NOTIZIE: CEDONO QUASI TUTTI I RENDIMENTI. IL CASO DEL DIRETTORE GENERALE

di Gianni Dragoni e Tiziana Stella *
Per gli iscritti al Fondo pensione complementare dei giornalisti quest’anno ci sono brutte notizie. La guerra tra Russia e Ucraina, l’inflazione che ne è seguita per l’esplosione dei prezzi dell’energia e delle materie prime, gli aumenti dei tassi d’interesse decisi dalle banche centrali hanno avuto conseguenze devastanti sui mercati finanziari, dalle azioni alle obbligazioni, compresi i titoli di Stato.








IL GIORNALISMO SI IMPARA DA SOLI? IL RISCHIO DI CREARE PROFESSIONISTI DI SERIE A E DI SERIE B

di Giovanni Innamorati *
L’approssimarsi del febbraio 2023, cioè del sessantesimo anniversario dall’entrata in vigore della legge istitutiva dell’Ordine dei giornalisti e regolatrice di questa professione (la legge 69 del 1963), ha spinto il Consiglio nazionale dell’Ordine a istituire un comitato speciale che studiasse e proponesse una riforma di questa legge ormai arcaica.