CASAGIT, UN VADEMECUM CON TUTTI I NUOVI PROFILI DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA

di Mario Antolini *

Ecco una nota informativa sui nuovi profili di assistenza sanitaria organizzati da Casagit, che possono essere particolarmente utili ai figli già iscritti a Casagit e poi usciti dalla Cassa per età o reddito: con questi Nuovi Profili, infatti, possono scegliere di rientrare nella Cassa a titolo personale e diretto, iscrivendosi in uno dei tre diversi livelli di prestazione e contribuzione.
Gli uffici di piazza della Torretta e il fiduciario sono ovviamente a disposizione per ogni eventuale chiarimento o ulteriore informazione.

SINTESI DEI NUOVI PROFILI CASAGIT
(dall’inserto CasagitNotizie luglio 2012, materiale in distribuzione anche presso Piazza della Torretta)
===============================================
 
Partendo dal ProfiloUno, la principale – e tradizionale – forma di assistenza sanitaria integrativa della categoria dei giornalisti, Casagit propone tre Nuovi Profili di assistenza sanitaria integrativa, dedicati a chi svolge comunque attività giornalistica, per permettere di scegliere quello che si ritenga più adeguato alle singole esigenze e aspettative:

ProfiloDue, che garantisce una copertura di assistenza sanitaria integrativa, in grado di alleggerire il peso delle spese mediche, personali o dei familiari: dal normale ricovero all’intervento chirurgico, dalle visite specialistiche agli accertamenti diagnostici, dalle terapie fisiche alle cure odontoiatriche, dalle lenti alle prestazioni di assistenza in emergenza;

ProfiloTre e ProfiloQuattro, che offrono un piano sanitario integrativo semplice ed economico, a  sostegno di un eventuale mancato reddito e per ammortizzare i costi relativi alle cure più frequenti o gravi: un rimborso forfetario per ogni giorno di ricovero che comporti intervento chirurgico, e poi accertamenti diagnostici, cure odontoiatriche e lenti, oltre alle cure oncologiche.

 

Iscrizioni: aperte dal 1 settembre 2012 al 31 dicembre 2013. Sul sito www.casagit.it nella Sezione Nuovi Profili si può prendere visione di tutta la normativa e da settembre sarà possibile scaricare la modulistica per l’iscrizione.

 

CHI PUO’ ISCRIVERSI 

– gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti, mai iscritti alla Casagit.

– gli ex Titolari iscritti alla Casagit, decaduti o recessi entro il 31/12/2012.

– gli iscritti alla Casagit, decaduti tra il 01/01/2012 e il 31/12/2012, per cessazione del periodo massimo consentito di trattamento contributivo agevolato di disoccupazione o cassa integrazione.

– i figli precedentemente iscritti alla Casagit, usciti negli ultimi dieci anni.

– i dipendenti di organismi di categoria,titolari di rapporto di lavoro subordinato, qualora il contratto collettivo o il contratto integrativo aziendale non prevedano  l’obbligo di iscrizione alla Cassa.

 

e I LORO FAMILIARI:

– coniuge o convivente more-uxorio (anche stesso sesso).

– figli o equiparati fino al 26° anno.

ATTENZIONE

Tutti i nuovi profili danno diritto alla Card Salute e alla Assistenza in emergenza.

CARD SALUTE – Porte Aperte nelle migliori strutture. Casagit offre una carta sanitaria gratuita per usufruire di prestazioni a tariffe agevolate per tutta la famiglia presso le strutture convenzionate su tutto il territorio nazionale per: visite specialistiche, analisi cliniche, accertamenti diagnostici, ricoveri e interventi  chirurgici, cure odontoiatriche.

ASSISTENZA IN EMERGENZA – 24 ore su 24, attraverso un numero verde, senza costi per l’assistito, si possono avere consulti medici telefonici, invio di un medico o ambulanza e trasferimenti sanitari. Stessa assistenza sanitaria anche per l’estero: trasferimento, rimpatrio sanitario, invio medicinali urgenti.

 

I NUOVI PROFILI

 

PROFILODUE  

COSTI

Per l’iscrizione del titolare, oltre al contributo annuale, si chiede una quota una tantum in ragione dell’età

Fascia di età     –     Contributo annuale in euro   –  Quota d’iscrizione una tantum 

<50 anni                       1.500                                         0 

50-55 anni                     1.500                                  2.000  

56-60 anni                     1.500                                  2.400   

61-65 anni                     1.500                                  2.800 

66-70 anni                     1.500                                  3.200 

71-75 anni                     1.500                                  3.800 

76-80 anni                     1.500                                  4.200

81-85 anni                     1.500                                  4.800 

86-… anni                      1.500                                  5.400 

 

Per il coniuge il contributo annuale è sempre di euro 800, ma la quota una tantum varia in ragione dell’età

<50 anni                 0

50-55 anni         1.000

56-60 anni         1.300

61-65 anni         1.500

66-70 anni         1.800

71-75 anni         2.000

76-80 anni         2.300

81-85 anni         2.600

86-… anni          3.000

 

Per i figli con meno di 26 anni il contributo annuale è di euro 400 (euro 300 dal secondo figlio in poi)

PRESTAZIONI  (in forma indiretta)

accertamenti diagnostici ordinari (radiografie ed ecografie – ticket) e di alta specializzazione: massimale annuo 2.000 euro per persona (3.000 annui per nuclei fino a 3 persone, 3.300 annui per nuclei oltre 3 persone) –

cure termali (ticket): euro 150 annui per persona –

cure odontoiatriche (chirurgia orale, prestazioni di igiene orale e di parodontologia, terapie conservative e radiologia, protesi, ortodonzia, implantologia): massimale 2.000 annui per persona (3.000 per nuclei fino a 3 persone, 3.400 per nuclei oltre 3 persone) –

cure oncologiche e altre terapie (chemioterapia, radioterapia, altre terapie finalizzate alla cura di malattie oncologiche, dialisi): 2.000 annui per persona –

lenti correttive della vista (montatura, lenti e/o lenti a contatto): 50 annui per persona (cumulabili 3 anni fino a 150 euro) –

protesi e presidi sanitari (apparecchi protesici, apparecchi ortopedici): 800 annui per persona (1.200 annui per nuclei fino a 3 persone, 1.350 per nuclei oltre 3 persone) –

ricoveri con intervento chirurgico: il concorso in caso di ricovero per intervento chirurgico (anche in day surgery o ambulatoriale) reso necessario da malattia o infortunio è determinato in base all’Elenco interventi chirurgici e va da 550 euro di importo massimo giornaliero fino a 2.000 euro (per massimo 10 giorni) a seconda della gravità dell’intervento. Il massimale di rimborso giornaliero è un importo forfetario omnicomprensivo delle spese sanitarie, delle procedure  chirurgiche e relative alla degenza. In caso di ricovero presso strutture con medici convenzionati è possibile il concorso in forma diretta –

ricoveri senza intervento chirurgico: in caso di ricovero, reso necessario da malattia o infortunio, che non abbia comportato un intervento chirurgico, il concorso della Cassa è di euro 450 per un massimo di 5 giorni (escluso quello di dimissione) per ciascun ricovero, con un massimo di 3 ricoveri per anno solare – 

terapie fisiche e riabilitative: euro 600 annui per persona (euro 1.000 annui per nuclei fino a 3 persone, euro 1.200 annui per nuclei oltre 3 persone) –

visite specialistiche: euro 800 annui per persona (1.200 annui per nuclei fino a 3 persone, 1.350 annui per nuclei oltre 3 persone) –

Nota bene: il rimborso delle spese viene effettuato in forma indiretta, entro i limiti del massimale, nel rispetto delle modalità di rimborso previste dal tariffario del profilo.


PROFILOTRE

COSTI

Fascia d’età       –     Contributo Annuale in euro

  0 – 10 anni                      396   

11 – 20 anni                      432   

21 – 30 anni                      528   

31 – 40 anni                      600  

41 – 50 anni                      648   

51 – 60 anni                      672 

61 – … anni                       732   

Oltre i 51 anni è chiesta anche una quota di iscrizione una tantum: 1.200 euro da 51 a 60 anni, 1.400 euro oltre i 61 anni

PRESTAZIONI (in forma indiretta)

ricovero con intervento chirurgico: rimborso forfetario giornaliero di euro 70 (massimo 30 giorni, 2 giorni di franchigia) per ogni giornata di ricovero, in ospedale o in casa di cura sia in Italia che all’estero, reso necessario da malattia, infortunio, parto o aborto terapeutico che comporti intervento chirurgico –

accertamenti diagnostici ordinari (radiografie ed ecografie- ticket) e di alta specializzazione: massimale 1.600 euro annui –

cure odontoiatriche: prevenzione odontoiatrica (per trattamenti di igiene orale fino alla concorrenza di euro 50 annui), corone protesiche (per le protesi fisse un massimo di 2 corone per anno), implantologia (un massimo di 1 impianto osteointegrato per anno) –

cure oncologiche e altre terapie: massimale euro 2.000 annui –

lenti correttive della vista: euro 50 annui –

riabilitazione: euro 1.000 annui –

 

Nota bene: il rimborso delle spese viene effettuato in forma indiretta, entro i limiti del massimale, nel rispetto delle modalità di rimborso previste dal tariffario del profilo.


 

PROFILO QUATTRO

COSTI

Fascia d’età         Contributo Annuale in euro         

 0 – 10 anni                      252                     

11 – 20 anni                     276                     

21 – 30 anni                     300                     

31 – 40 anni                     312                     

41 – 50 anni                     336                     

51 – 60 anni                     360                    

61 – … anni                      420 

Oltre i 51 anni è chiesta anche una quota di iscrizione una tantum (euro 600 da 51 a 60 anni, euro 800 oltre i 61 anni)

PRESTAZIONI  (in forma indiretta)

ricovero con intervento chirurgico: rimborso forfetario giornaliero di euro 70 (massimo 30 giorni, 2 giorni di franchigia) per ogni giornata di ricovero, in ospedale o in casa di cura sia in Italia che all’estero, reso necessario da malattia, infortunio, parto o aborto terapeutico che comporti intervento chirurgico –

accertamenti diagnostici ordinari (radiografie ed ecografie, ticket) e di alta specializzazione: massimale euro 800 annui –

prevenzione odontoiatrica: per trattamenti di igiene orale fino alla concorrenza di euro 50 annui –

cure oncologiche e altre terapie: massimale 1.500 euro annui –

lenti correttive della vista: euro 50 annui –

Nota bene: il rimborso delle spese viene effettuato in forma indiretta, entro i limiti del massimale, nel rispetto delle modalità di rimborso previste dal tariffario del profilo.

PERCHÉ CONVIENE?

– differenti soluzioni di copertura sanitaria integrativa per le diverse esigenze di prevenzione, diagnosi e cura e

possibilità economiche;

– non richiede visite mediche preliminari o la compilazione di questionari sanitari;

– mantiene l’assistenza sanitaria a qualsiasi età e per tutta la vita;

– l’assistenza è valida anche all’estero;

– non è un’assicurazione, non ha finalità commerciali ma solo assistenziali;

– la quota contributiva è bloccata per 3 anni;

– profili scalabili la possibilità di passare da un profilo assistenziale ad un altro;

– la copertura è individuale ma si può estendere all’intero nucleo familiare.

* Fiduciario Casagit per il Lazio, esponente di Puntoeacapo

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


11 − 9 =