NoPrelievo

INPGI, PRELIEVO SULLE PENSIONI: IL TAR DEL LAZIO PRENDERA’ A FEBBRAIO LA DECISIONE DI MERITO

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

di Giornalisti No Prelievo

Tutto rinviato al 20 febbraio 2018. I giornalisti dovranno dunque pazientare ancora sette mesi per sapere se i giudici del Tar del Lazio considerano o meno legittima la delibera con cui l’Inpgi il 22 settembre 2016 ha varato un prelievo forzoso sulle pensioni deciso amministrativamente e senza la copertura di una legge. O per maggior precisione se considerano legittima l’approvazione della delibera da parte del Ministero del Lavoro.







INPGI, I GIORNALISTI NO PRELIEVO: PRONTI A TUTTO PER DIFENDERE LE PENSIONI

di Paolo Brogi, Liliana Madeo, Salvatore Rotondo*

Come promotori dell’appello contro il prelievo forzoso deciso dal cda dell’Inpgi nel settembre scorso sulle pensioni dei giornalisti prendiamo atto della grave decisione appena assunta dal governo Gentiloni di avallare questa iniziativa illegittima da parte di un Cda che, ripetiamo, non ne aveva e non ne ha il formale diritto.



INPGI, UN LIVORE PER SCATENARE UNO SCONTRO GENERAZIONALE

di Mario Antolini*

Riportiamo la questione alla sua banale linearità: il Cda Inpgi assume una decisione, un gruppo di giornalisti ritiene che il Cda non ne abbia la legittimazione perché un prelievo sulla pensione deve essere introdotto per legge e non con una semplice delibera.


INPGI, SUL TAVOLO DI PADOAN E POLETTI LE FIRME NOPRELIEVO

Il comitato Giornalisti NoPrelievo, con una mail a firma dei promotori Paolo Brogi e Salvatore Rotondo, ha presentato ai ministri Pier Carlo Padoan e Giuliano Poletti “il testo del manifesto-appello dei giornalisti italiani contro il prelievo forzoso alle loro pensioni.