INPGI, TUTTI I NUMERI DELLA CRISI NELLA AUDIZIONE AL PARLAMENTO DELLA PRESIDENTE

Importante audizione alla Camera il 28 settembre scorso davanti alla Commissione bicamerale degli enti previdenziali della presidente Inpgi Marina Macelloni.

La presidente ha fatto il punto sui conti dell’ente, sulla grave crisi dell’editoria che si trascina ormai da anni, sul calcolo delle nuove pensioni Inpgi 1, sul taglio triennale di quelle già in pagamento, sul recupero dei contributi previdenziali evasi dalle aziende per ben 240 milioni di euro, sull’EX FISSA Rai e Fieg e sul piano di vendite delle case agli inquilini tra i quali molti giornalisti.

Macelloni, che ha consegnato alla Commissione una sintesi scritta, nonché il bilancio tecnico attuariale al 31 dicembre 2015 aggiornato con le modifiche proposte – e poi approvate – al CdA INPGI del 28 settembre di un anno fa e una dettagliata relazione sul patrimonio immobiliare dell’Istituto e sul Fondo di sua esclusiva proprietà “Giovanni Amendola”, ha affermato che “il percorso intrapreso consente di attenuare progressivamente l’andamento negativo della gestione previdenziale e di invertire la tendenza determinando saldi positivi a decorrere dal 2038 in poi, mantenendo sempre il patrimonio in campo positivo”.

Nel sito della Camera è stato ora pubblicato il resoconto stenografico dell’audizione.

E’ un documento che ogni giornalista dovrebbe leggere con particolare attenzione fino in fondo, compresi gli allegati. Si evidenzia l’importanza (vedere da pag. 21 a 47) del bilancio tecnico attuariale nonché la dettagliata relazione esplicativa (vedere da pag. 48 a 71) sul patrimonio immobiliare dell’Istituto e sul Fondo di sua esclusiva proprietà “Giovanni Amendola”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


9 − uno =