INPGI, TENTATA OCCUPAZIONE DI LARGO LORIA. PUNTOEACAPO: EPISODIO GRAVISSIMO

Tentata occupazione del palazzo di Largo Loria, vuoto da 14 mesi dopo che l’immobiliarista Scarpellini – coinvolto nell’inchiesta che ha portato all’arresto di Raffaele Marra – ha disdetto il contratto di affitto.

Ne dà notizia il sindaco Inpgi 1 Pierluigi Franz, che ha immediatamente scritto alla presidente dell’istituto Marina Macelloni.

“Sono stato informato poco fa”, scrive Franz, “che alcuni intrusi – forse extracomunitari – sarebbero entrati nel palazzo Inpgi di 10 piani in Largo Loria (tuttora vuoto da 14 mesi) per occuparlo. Il vigilante di servizio all’interno dello stabile se ne è accorto e ha chiamato la polizia che è subito intervenuta. Purtroppo un poliziotto nel tentativo di ricercare gli intrusi é caduto e si é fratturato alcune costole. Sono arrivate sul posto anche delle ambulanze. Al momento”, conclude il sindaco Inpgi, “gli intrusi non sarebbero stati ancora trovati. Sembrerebbe che un centinaio di extracomunitari erano pronti all’occupazione del palazzo”.

Questo di Largo Loria, per Puntoeacapo, “è l’ultimo, gravissimo, episodio di una vicenda che ha finora provocato vistose perdite per l’istituto. Non più tardi di qualche mese fa era stato raggiunto un accordo con Scarpellini per rifondere l’Inpgi dei soldi non versati. Accordo puntualmente disatteso. Ora questo edificio, che rappresenta la più grande proprietà dell’istituto, è stato affidato da molti mesi a InvestiRe Sgr perché sia messo a reddito. Esprimiamo grande preoccupazione per come viene gestito il patrimonio dell’ente e invitiamo la presidente e il Cda a farsi immediatamente parte attiva perché questa risorsa venga tutelata e valorizzata come deve”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


nove + diciannove =