EX FISSA, FNSI DA CONTROPARTE DEI GIORNALISTI AD ALLEATA? UNA VICENDA KAFKIANA

 

di Pierluigi Franz *

Non finisce di stupire la vicenda della ex Fissa.

Il segretario della Fnsi Raffaele Lorusso ha di recente dichiarato al Consiglio nazionale dell’Ungp – Unione Nazionale Giornalisti Pensionati – che, se la Fieg non mantenesse più il patto di versare all’INPGI somme sufficienti a garantire puntualmente il previsto pagamento rateale della ex Fissa a circa 1500 giornalisti in lista d’attesa (alcuni dei quali già da 8 anni), la Federazione Nazionale della Stampa affiancherà in tribunale i colleghi interessati con propri legali contro la Fieg.

Ma non si verrebbe forse a creare una situazione paradossale, o meglio quasi kafkiana, visto che sinora la Fnsi si è addirittura costituita in giudizio in tribunale contro quei colleghi (anche iscritti al sindacato) che avevano “osato” rivolgersi al giudice per ottenere il pagamento della ex Fissa perchè non avevano ottenuto dall’Inpgi quanto loro spettava proprio in base a precisi accordi e impegni sindacali sottoscritti dalla Fieg?

La dichiarazione di Lorusso implicitamente prelude, forse, all’abbandono da parte dell’Inpgi e della Fnsi di tutte le cause ancora in corso in Italia contro i giornalisti pensionati davanti alle Corti d’appello?

Sono interrogativi ai quali va, però, data in tempi brevi una risposta puntuale, precisa, esauriente e tranquillizzante perchè la questione della ex Fissa è delicatissima e il credito vantato complessivamente dai 1500 colleghi pensionati è ingentissimo. In ballo ci sono svariate decine e decine di milioni euro!

* Comitato consultivo di Puntoeacapo, sindaco Inpgi

In questa pagina gli articoli che Puntoeacapo ha dedicato alla vertenza sulla ex Fissa.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*


cinque × 4 =