INPGI, I LEGALI DI STAMPA ROMANA: ILLEGITTIMO IL PRELIEVO SU GIORNALISTI IN ATTIVITÀ E PENSIONATI

di Paola Cascella *

Il nuovo prelievo su stipendi e pensioni varato nel giugno scorso dall’Inpgi è illegittimo. L’Inpgi non può sostituirsi al legislatore malgrado misure di contenimento della spesa siano stati chieste dal governo a fronte di un rosso dell’istituto di ben 242 milioni.

Lo sostiene il parere chiesto da Stampa Romana allo studio legale Palma Boria, uno dei più importanti della Capitale per le materie previdenziali. L’associazione sindacale dei giornalisti del Lazio lo ha girato ai ministeri vigilanti (Economia e Lavoro) che devono esprimersi sull’intero pacchetto di provvedimenti inutilmente vessatori contenuti nella delibera del Consiglio di amministrazione dell’Istituto, tra i quali anche il contributo dell’1 per cento, per cinque anni, a carico dei giornalisti in attività e di quelli già pensionati.

Secondo gli avvocati dello studio Palma Boria, “Inpgi non ha i poteri necessari per sostituirsi al legislatore nello stabilire gli elementi essenziali della prestazione patrimoniale imposta”. Né può valere il fatto che il prelievo sia stato deciso in ottemperanza dell’articolo 16 quinquies del Decreto crescita che impone all’Inpgi “l’adozione di misure di intervento volte alla riduzione della spesa e dell’incremento delle entrate” poiché tale articolo “non detta alcun criterio per la determinazione dei contributi obbligatori”.

Non solo. “Affinché il contributo straordinario introdotto con delibera del Cda dell’’Inpgi possa ritenersi legittimo – scrive lo studio – è necessario che vi sia un provvedimento legislativo che alla base ne legittimi l’adozione, avendo cura di indicare in modo chiaro i criteri e i limiti per la determinazione della misura”.

Inoltre, va ricordato, la Corte costituzionale, esprimendosi in relazione al primo prelievo forzoso imposto per tre anni dall’Inpgi sugli assegni dei giornalisti pensionati, ha stabilito che la misura non debba e non possa essere reiterata. Un tema che, c’è da giurarci, unito ai profili di illegittimità sopra elencati, aprirebbe la porta a una valanga di ricorsi contro il nuovo prelievo forzoso, qualora entrasse in vigore.

* Consigliera generale per Inpgi Futuro

2 Commenti "INPGI, I LEGALI DI STAMPA ROMANA: ILLEGITTIMO IL PRELIEVO SU GIORNALISTI IN ATTIVITÀ E PENSIONATI"

  1. Giuseppe Cipriani | 15 Ottobre 2021 ore 13:07 | Rispondi

    Il prelievo ai pensionati, sarebbe il male minore. Piuttosto, come mai tutto tace a livello di tavolo Inpgi? Il 20 ottobre è a un passo… Chi sa batta un colpo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*